fbpx

Sereni Orizzonti, firmato l’accordo nazionale con lo Snalv Confsal per l’applicazione del Contratto Anaste

Da gennaio aumenti di stipendio per 330 dipendenti

Firenze, 28 dicembre 2023 – Dal prossimo 1° gennaio, i 330 dipendenti toscani di Sereni Orizzonti riceveranno gli aumenti di stipendio previsti dal Contratto Anaste, con applicazione dell’assistenza sanitaria integrativa da Reale Mutua e la tutela delle assenze per malattia (retribuite al 100%), in linea con la piattaforma di rinnovo già presentata dal Sindacato. È quanto previsto dall’accordo nazionale firmato tra lo Snalv Confsal e la multinazionale delle RSA.

Dopo una lunga battaglia sindacale e giudiziale, lo Snalv è riuscito a fare giustizia: l’azienda ha finalmente riconosciuto la piena legittimità dell’unico Contratto Anaste esistente, dimostrando collaborazione e disponibilità, permettendo quindi adeguamenti stipendiali. Viene superato anche l’accordo di armonizzazione che Sereni Orizzonti aveva sottoscritto con i soli sindacati Cgil e Cisl toscani, che prevedeva l’erogazione della somma irrisoria di 150 euro per tutto il periodo di non applicazione del contratto Anaste vigente. I dipendenti adesso, grazie all’accordo nazionale, avranno diritto ad un risarcimento danni dai 1000 ai 400 euro netti, parametrati sull’anzianità di servizio.

“Dopo la RSA Sanatrix di Aulla è adesso il momento di tutte le altre strutture della Toscana – dichiara il segretario regionale Snalv Confsal Toscana, Peppino Ruberto – i dipendenti non percepiranno più gli stipendi del 2009 e, grazie all’accordo sottoscritto in sede nazionale, sono state previste ulteriori migliorie al CCNL”.

Torna in alto