Estensione dell’obbligo vaccinale a tutto il personale impiegato nelle strutture socio-sanitarie e assistenziali

Inviata al Presidente del Consiglio, Mario Draghi, una lettera di richiesta di estensione a tutto il personale impiegato nelle strutture socio-sanitarie e assistenziali, dell’obbligo vaccinale, sottoscritta dalle organizzazioni di categoria del settore.

Lo scopo é fare comprendere che per una tutela ancora maggiore degli ospiti delle strutture, non sono solo gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario ad interagire con le persone non autosufficienti che devono essere vaccinati, ma anche tutte le persone impiegate nelle Strutture stesse che, inevitabilmente, entrano in contatto con ospiti e pazienti fragili, al fine di provvedere al soddisfacimento dei loro quotidiani bisogni.

E’ auspicabile quindi, come Anaste e le altre organizzazioni di categoria del settore hanno già più volte richiesto, che l’obbligo vaccinale sia esteso anche a tutto il personale operante presso le Strutture, al fine di garantire la massima tutela della salute degli ospiti, nonché di tutto il personale in forza.

Torna su