Anaste Piemonte: risultati sondaggio Regionale emergenza Covid-19

Pubblichiamo la missiva inviata da Anaste Piemonte ai Parlamentari eletti nella regione, per evidenziare la situazione di fragilità non solo sanitaria, ma anche economica in cui si trovano le strutture socio-sanitarie.

intestazione

 

Ai Deputati e Senatori eletti in Piemonte

 

Il Decreto Legge denominato "Rilancia Italia" ha completamente dimenticato il settore delle RSA per anziani, fortemente decimate dalla virulenza del Covid-19, soprattutto nella nostra Regione: per questa ragione, Anaste Piemonte, grazie al supporto d i SIGOT Piemonte e Val D'Aosta, ha potuto realizzare un sondaggio regionale che ha raggiunto il 50% delle RSA piemontesi, per dimostrare la situazione di fragilità, non solo sanitaria, ma anche economica, in cui si trovano le nostre strutture socio-sanitarie.

Sui 12.032 posti letto autorizzati che hanno inviato i loro dati, abbiamo una media regionale di 1.643 posti letto liberi (-15%), e nei 10.389 posti letto occupati abbiamo 1.021 anziani che sono ancora positivi al Covid-19 ( 11 %): questi numeri mettono in evidenza che all'interno delle nostre RSA è ancora in pieno corso l'emergenza sanitaria, dovuta alla presenza di 1.021 anziani non autosufficienti positivi al Covid-19, il cui stato di salute potrebbe precipitare da un momento all'altro, considerato il loro alto livello d i comorbilità.

E accanto alla criticità sanitaria, si aggiunge quella economica, in quanto l'elevato numero di posti letto non occupati (15%), non permette alle RSA di garantire l 'equilibrio fra ricavi e costi di gestione, che solitamente si raggiunge con un livello di occupazione pari al 95% dei posti letto autorizzati, senza contare che:

  • durante questo periodo emergenziale i costi di gestione sono lievitati del 15% a causa dell'implementazione delle misure di prevenzione e gestione del contagio elaborate dall'Istituto Superiore di Sanità;
  • dal 2013 gli importi delle rette riconosciute dalla Regione Piemonte sono stati bloccati, negando anche l'adeguamento annuale al tasso di inflazione programmato, malgrado il costo del lavoro sia aumentato mediamente del 14% a seguito del rinnovo dei CCNL del settore.

Le RSA che hanno aderito a questa iniziativa chiedono ai parlamentari piemontesi di presentare un emendamento al Decreto-legge "Rilancia Italia" affinché, al pari delle Case di Cura, anche le RSA possano ricevere un contributo economico per portare semplicemente a pareggio il bilancio per i mesi di marzo, apri le e maggio, sostenendo la richiesta fatta dall'Assessore leardi in qualità di Coordinatore degli Assessori alla Salute in Conferenza Stato­ Regioni.

ASL

Posti letto autorizzati

Posti letto occupati

Ospiti con Covid 19

Torino (provincia)

2.940

2.517 (15%)

367 (14%)

Cuneo (provincia)

4.272

3.880 (10%)

145 (4%)

Asti

736

607 (18%)

88 (15%)

Alessandria

1.736

1.428 (18%)

233 (16%)

Vercelli

704

527 (26%)

67 (13%)

Novara

1.019

852 (17%)

119 (14%)

Biella

184

155 (7%)

8 (2%)

vco

495

456 (8%)

o

Totale regionale

12.140

10.422 (15%)

1.027 (11%)

 

Se questi dati vengono trattati con la semplice proiezione statistica, calcolando come I 00% gli attuali 29.000 posti letto autorizzati su tutto il territorio regionale, si arriverebbe a questo risultato finale:

 

Posti letto autorizzati

Posti letto occupati

Ospiti con Covid-19

Regione Piemonte

29.000

24.650

2.711

Torino, 19 maggio 2020

 

Il Presidente Regionale Michele Assandri

Anaste Piemonte  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sede nazionale Via dei Gracchi 137 - 00197 Roma
telefono 06-97840505 fax 06-45435291
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.