Confronto Regione-Anaste su assistenza a domicilio

18 feb 11 La situazione in cui versano le strutture pubbliche e private che svolgono attivita' di assistenza residenziale e semiresidenziale in favore di persone bisognose e' stata al centro di un incontro organizzato a Falerna dall'Anaste (Associazione nazionale strutture terza eta') alla presenza, tra gli altri, del presidente nazionale Alberto De Santis, del presidente regionale, Michele Garo, e del responsabile delle strutture socio-assistenziali, Andrea Anania. All'incontro hanno partecipato i rappresentanti di oltre un centinaio di strutture che si sono confrontati sul futuro ed hanno fatto il punto sul riordino della materia. Argomenti con i quali l'Anaste, firmataria del Contratto collettivo nazionale di lavoro per il personale dipendente dalle realta' del settore socio - sanitario - assistenziale - educativo, intende avviare un confronto con la Regione Calabria e gli Enti locali. ''Le nostre esperienze - ha detto Garo - ci insegnano che solo unendo le forze e' possibile realizzare i comuni obiettivi e grazie al persistente lavoro della nostra Associazione abbiamo ottenuto risultati per strutture sanitarie e socio-sanitarie. Lo stesso che ci proponiamo di ottenere per le strutture socio-assistenziali operanti in Calabria e per le quali ci batteremo perche' esiste un vuoto strutturale istituzionale che noi intendiamo colmare collaborando anche con le Istituzioni. Il nostro intento, infatti, e' quello di migliorare la risposta qualitativa che e' il nostro obiettivo finale''. Anania si e' detto disponibile a mettere a disposizione la sua esperienza maturata in questo settore alle strutture che entreranno in rete con l'Anaste. De Santis, a nome dell'Anaste nazionale, ha garantito il massimo appoggio per le attivita' che si svolgeranno, garantendo anche l'apporto di Federsalute di cui l'Anaste e' attualmente presidente nazionale.