Obbligo di telecamere di sorveglianza nelle strutture per anziani e disabili - emendamento al decreto "sblocca cantieri" in approvazione al Senato

Tg2 0001

Telecamere di sorveglianza in tutte le strutture per anziani e negli asili.

Per tutelare e prevenire i casi di maltrattamenti su anziani e bambini, potrebbe arrivare l’obbligo di installare telecamere di sorveglianza in tutte le strutture di assistenza e cura per anziani e disabili e nelle aule degli asili pubblici e privati.

L’emendamento al decreto “sblocca cantieri” ha ottenuto l’approvazione nelle commissioni lavoro e ambiente del Senato; il testo approderà in aula domani 29 maggio.

Il presidente ANASTE Alberto De Santis, intervistato dal TG2 ha spiegato che i filmati possono essere usati esclusivamente dalle autorità giudiziaria, su richiesta di chi ne faccia denuncia, e chiaramente non possono essere osservati a distanza da nessuno.

L’emendamento prevede anche un fondo, del Ministero dell’Interno, per l’installazione dei dispositivi nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani e persone disabili, pari a 5 milioni di euro per il 2019 e 15 milioni per ogni anno dal 2020 al 2024, la stessa cifra viene stanziata per dotare di telecamere di sorveglianza anche gli asili.