Nuovi incontri formativi sulla L. 219/2017 organizzati da Anaste Piemonte

incontro legge 219

Anaste, in collaborazione con l'Associazione Provinciale Cuneese delle Case di Riposo Pubbliche e Private, organizza nei giorni 21 e 28 marzo, nuovi incontri formativi, rivolti ai Direttori di Struttura, ai Direttori Sanitari, ai Legali Rappresentanti, ai Responsabili Qualità e ai Medici di Medicina Generale, sulla Legge 219 del 22 dicembre 2017 , relativa al consenso informato e alle disposizioni anticipate di trattamento.

La Legge 219/2017 recepisce la Convezione Europea di Bioetica del 1997 (c.d. di Oviedo), introducendo il concetto di alleanza terapeutica, che viene allargato all’equipe sanitaria, nella consapevolezza che il percorso di cura moderno ha assunto una dimensione multi-professionale.

Nelle Strutture socio-sanitarie la Legge 219/2017 può portare notevoli benefici operativi, in quanto il concetto di alleanza terapeutica coinvolge anche le persone individuate dall’assistito. Non ci sono soltanto aspetti positivi in questo nuovo testo normativo: infatti, sia la nutrizione che l’idratazione artificiale (NIA) vengono classificati come atti terapeutici, e non più come atti di cura del corpo, con la conseguenza giuridica che si deve ottenere ogni volta il consenso scritto da parte della persona assistita. Anche le modalità di registrazione del consenso vengono disciplinate in modo preciso, come sono previste particolari condizioni per revocarlo.

Allo stesso tempo, occorre confrontare il testo della Legge 219/2017 con i doveri professionali contenuti nel Codice deontologico dei medici e degli infermieri, in quanto sono state rilevate alcune criticità comparative. Infine, si trova un richiamo alla Legge Gelli-Bianco sulla responsabilità professionale dei sanitari, in quanto la Legge 219/2017 richiama le buone pratiche clinico-assistenziali.

La partecipazione è gratuita, è richiesta l’iscrizione inviando un’e-mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nome, cognome e Struttura di provenienza.

In allegato le locandine dei diversi eventi: