Incontri formativi sulla L. 219/2017 organizzati da Anaste Pimonte

incontro legge 219

Anaste, in collaborazione con l'Associazione Provinciale Cuneese delle Case di Riposo Pubbliche e Private, organizza nei rossimi giorni, degli incontri formativi, rivolti ai Direttori di Struttura, ai Direttori Sanitari, ai Legali Rappresentanti, ai Responsabili Qualità e ai Medici di Medicina Generale, sulla Legge 219 del 22 dicembre 2017 , relativa al consenso informato e alle disposizioni anticipate di trattamento.

La Legge 219/2017 recepisce la Convezione Europea di Bioetica del 1997 (c.d. di Oviedo), introducendo il concetto di alleanza terapeutica, che viene allargato all’equipe sanitaria, nella consapevolezza che il percorso di cura moderno ha assunto una dimensione multi-professionale.

Nelle Strutture socio-sanitarie la Legge 219/2017 può portare notevoli benefici operativi, in quanto il concetto di alleanza terapeutica coinvolge anche le persone individuate dall’assistito. Non ci sono soltanto aspetti positivi in questo nuovo testo normativo: infatti, sia la nutrizione che l’idratazione artificiale (NIA) vengono classificati come atti terapeutici, e non più come atti di cura del corpo, con la conseguenza giuridica che si deve ottenere ogni volta il consenso scritto da parte della persona assistita. Anche le modalità di registrazione del consenso vengono disciplinate in modo preciso, come sono previste particolari condizioni per revocarlo.

Allo stesso tempo, occorre confrontare il testo della Legge 219/2017 con i doveri professionali contenuti nel Codice deontologico dei medici e degli infermieri, in quanto sono state rilevate alcune criticità comparative. Infine, si trova un richiamo alla Legge Gelli-Bianco sulla responsabilità professionale dei sanitari, in quanto la Legge 219/2017 richiama le buone pratiche clinico-assistenziali.

Gli appuntamenti sono per:

  • Giovedì, 31 GENNAIO 2019, ore 14.30 presso la R.S.A. Mario Francone in Via Umberto I, 29/a - Bra CN
  • Giovedì, 7 FEBBRAIO 2019, ore 14.30 presso la Casa di riposo Mons. G.B.Eula, in Via Don Unia, 4 -Roccaforte Mondovì CN

La partecipazione è gratuita, è richiesta l’iscrizione inviando un’e-mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nome, cognome e Struttura di provenienza.

 

{cwattachments}

 

CONVEGNO REGIONALE ANASTE LIGURIA - Genova - 28 Novembre 2018

 

Mercoledì 28 novembre 2018, dalle ore 16.00 e fino alle ore 20.30, presso l'Hotel Melià in via Corsica 4, a Genova, si svolgerà il convegno organizzato dalla Anaste Liguria dal titolo:

"PROSPETTIVE E FUTURO DEL COMPARTO SOCIOSANITARIO"

Dialogo tra "Sistemi e Ordinamenti" e Norme in materia di Consenso informato e Disposizioni Anticipate di Trattamento

Moderatore: Niccolò Castellini - Consigliere Nazionale Anaste

al termine degli interventi sarà offerto un light dinner

{cwattachments}

 Invito Convegno A.NA.STE 2018 Pagina 1

Invito Convegno A.NA.STE 2018 Pagina 2

Invito Convegno A.NA.STE 2018 Pagina 3

PROGRAMMA

ore 16.00 - REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

ore 16.30 - SALUTI DELLE AUTORITÀ

ore 17.30 - INTERVENTI

ore 20.30 - LIGHT DINNER

 

SALUTI DELLE AUTORITÀ

Sonia Viale - Vicepresidente della Giunta regionale, Assessore alla Sanità, Politiche sociosanitarie, Terzo Settore, Sicurezza, Immigrazione ed Emigrazione – Regione Liguria

Giulio Gallera - Assessore al Welfare e alla Sanità – Regione Lombardia

Matteo Rosso - Presidente della II Commissione Salute e Sicurezza Sociale Regione Liguria

Paolo Comanducci - Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Genova

Stefano Balleari - Vicesindaco, Assessore alla Mobilità e al Trasporto Pubblico Locale Comune di Genova

Alessandro Bonsignore - Professore di Medicina Legale presso l'Università degli Studi di Genova, Vicepresidente OMCeOGE (Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Genova)

Alessandro Vaccaro - Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Genova

Francesco Berti Riboli - Presidente sezione Sanità Confindustria di Genova

 

PARTE I
Farmaco - economia, Servizi sociosanitari e Modelli organizzativi a confronto: un’indagine comparativa per misurare la sostenibilità e l’appropriatezza di un Sistema di welfare

Walter G. Locatelli - Commissario Straordinario di A.Li.Sa. – Sistema Sanitario Regione Liguria

Giovanni Luigi Mancardi - Presidente della Società Italiana di Neurologia; Professore ordinario di Neurologia presso l'Università degli Studi di Genova

Giuseppe Franco Ferrari - Professore ordinario di Diritto Costituzionale presso l’Università Bocconi di Milano; Vicepresidente dell’International Academy of Comparative Law

Francesco Velo - Professore di Economia e Gestione delle Imprese di Servizi Pubblici presso l’Università degli Studi di Pavia e docente di Economia aziendale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia del medesimo Ateneo; Componente del Polo di Eccellenza Jean Monnet dell’Università degli Studi di Pavia; Segretario Generale dell’Associazione Universitaria di Studi Europei – ECSA Italy

Enrico Mairov - Professore incaricato presso l’Università Statale di Milano e l’Università di Roma Tor Vergata (Master of Global Strategy in Medical Mass Casualty Situation’s); già Presidente del Comitato per lo studio delle Emergenze Sanitarie del Vice-Presidente del Consiglio dei Ministri; membro del gruppo di lavoro della N.A.T.O. per lo sviluppo del Sistema del Trauma e delle Maxi Emergenza dei Paesi N.A.T.O; Autore dei protocolli di riforma del Servizio Sanitario dello Stato di Israele; Direttore Maxi Emergenze Internazionali Azienda Regionale Emergenza e Urgenza 118 della Regione Lombardia

Mario Alberto Battaglia - Presidente FISM (Fondazione Italiana Sclerosi Multipla) e Direttore Generale AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla)

Paolo Cremonesi - Direttore Struttura Complessa Medicina e Chirurgia D'Accettazione e D'Urgenza E.O. Ospedali Galliera di Genova; Professore a contratto presso l'Università degli Studi di Genova

 
Le Associazioni datoriali e di categoria: work experience comparison

Ezio Temporini - Presidente A.NA.STE Liguria, Consigliere Nazionale, Componente del Board of Directors A.NA.STE

Andrea Bongioanni Presidente ARIS Liguria (Associazione Religiosa Istituti Socio-sanitari); Direttore Risorse Umane – Opera Don Orione

Giuseppe Grigoni - Presidente Uneba Liguria (Unione Nazionale Istituzioni e iniziative di Assistenza Sociale)

Marco Simone Rossi Referente ANSDIPP LIGURIA (Associazione Nazionale dei Manager del Sociale e Sociosanitario)

 

PARTE II
Norme in materia di consenso informato e didisposizioni anticipate di trattamento: esegesi della Legge 22 dicembre n. 219

Francesco De Stefano - Professore ordinario di Medicina Legale presso l’Università degli Studi di Genova; Direttore dell’Unità Operativa di Medicina Legale dell’Ospedale Policlinico San Martino

Marco Capecchi - Professore di Diritto privato presso la Scuola di specializzazione di Medicina Legale, Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Genova

Daniela Tarantino - Professore di Diritto Canonico ed Ecclesiastico presso l'Università degli Studi di Genova; Delegato all'Orientamento per il Dipartimento di Scienze Politiche; Componente dell'ADEC (Associazione dei docenti della disciplina giuridica del fenomeno religioso)

Barbara Pastorini - Notaio iscritto al Ruolo dei Distretti Notarili Riuniti di Genova e Chiavari, membro della Commissione Regionale di Disciplina

Alessandro Lanata - Avvocato in Genova

Ernesto Palummeri - Geriatra e farmacologo; Consulente di A.Li.Sa – Sistema Sanitario Regione Liguria; Componente Tavolo di Monitoraggio Piano Nazionale Demenze, Ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità

Andrea Lomi - Professore presso la Scuola di Specializzazione di Medicina Legale dell’Università degli studi di Genova; Dottore di Ricerca in Bioetica Giuridica e Filosofia del Diritto (Università di Genova); Dirigente Medico dell’Unità Operativa di Medicina Legale dell’Ospedale Policlinico S. Martino; Direttore dell’Italian Journal of Legale Medicine

 

LIGHT DINNER

 

piazza de ferrari regione liguria web

patrocini

COMUNICATO STAMPA Colibrì cresce in qualità con l'adesione della Casa di Cura Toniolo

Riceviamo e pubblichiamo


29 Maggio 2018 Toniolo Staff

COMUNICATO STAMPA

La Casa di Cura “Madre Fortunata Toniolo”, ospedale privato polispecialistico con sede in via Toscana 34 a Bologna,
aderisce al Consorzio Colibrì apportando eccellenza sanitaria
e dedizione alla persona.

Un’adesione che rafforza il Gruppo Colibrì nella capacità di affrontare
in modo integrato e progettuale le sfide del futuro.

La Casa di Cura “Madre Fortunata Toniolo”, un centro di eccellenza nella medicina e chirurgia fondato a Bologna nel 1956, entra nel Consorzio Ospedaliero Colibrì, che rappresenta e associa 18 strutture specializzate in servizi sanitari e socio-sanitari in continua crescita ed espansione regionale.

Il “Toniolo” è il nuovo socio effettivo del gruppo Colibrì http://www.consorziocolibri.com/web/il-consorzio/i-consorziati/

L’alleanza terapeutica, la cura premurosa del paziente considerato come persona e non come patologia e la flessibilità organizzativa sono pilastri del modello assistenziale del “Toniolo” che aderisce a Colibrì per condividere esperienze e prendere parte a nuovi progetti.

La Casa di Cura, retta dalla congregazione delle Piccole Suore della Sacra Famiglia, nell’assistenza al paziente mette in campo l’insegnamento lasciato da Suor Lamberta Bonora: Il “Toniolo” nacque "…perché l'ammalato venisse accolto e trattato come persona meritevole di ogni riguardo e di ogni rispetto; fu voluta per offrire a tutti un servizio dignitoso e di alto livello per prestazioni medico-sanitarie. Riportare il Cristo nell'ospedale è riportarlo nella società".

Una realtà con radici profonde che guarda al futuro e vede il Consorzio Colibrì come “aggregatore” di conoscenze, esperienze e opportunità per i soci, per gli stakeholders, il territorio, i cittadini.

“Per il Consorzio Colibrì questa adesione segna un passo decisivo nella sua crescita regionale - spiega il presidente Ing. Claudia Sabatini -. Con la casa di Cura “Madre Fortunata Toniolo” condividiamo l’espressione di impegno professionale e di servizio che si esprime tutti i giorni in una presenza "premurosa" accanto al paziente. Accomunano e integrano le due realtà, gli investimenti nella ricerca scientifica e nelle tecnologie più evolute, per garantire ai pazienti risposte, in termini di cure e assistenza, sempre più veloci e soddisfacenti”.

La struttura polispecialistica di via Toscana è simbolo di innovazione. Risulta infatti dotata di sale operatorie con attrezzature di ultima generazione. Ma è anche simbolo di umanità con il suo forte messaggio di speranza e dignità per tutti coloro che operano nel mondo della salute, per le famiglie, per i pazienti.

29 Maggio 2018 Toniolo

 

 

Regione Piemonte: preavviso di disdetta da parte delle Associazioni regionali di categoria

Le Associazioni di cartegoria della regione Piemonte, constatato che le precedenti note del 16 aprile e del 20 agosto u.s. sottoscritte da tutte le sigle di rappresentanza delle Strutture socio-sanitarie piemontesi, non hanno avuto alcun riscontro, hanno comunicato il preavviso di disdetta dell'accordo convenzionale contenuto nella DGR 85 del 2012.

Pubblichiamo la missiva indirizzata alla giunta regionale e firmata da:

AGCI Piemonte, AGeSPI Piemonte, AGIDAE, ANASTE Piemonte, API Sanità, ARIA Piemonte, Confindustria Piemonte Sanità, Federsolidarietà Confcooperative, Legacoopsociali Piemonte, Uneba Piemonte.

 

organizzazioni di categoria piemonte

Regione Piemonte: la proposta unitaria di riforma della D.G.R. 45

grattacielo TorinoRelativamente alla convocazione del Tavolo Tecnico per l’aggiornamento tariffario e normativo delle DD.G.R. 25/2012, 85/2013 e 14/2013 è stato presentato alla Regione Piemonte un documento di proposta che affronta le criticità e offre soluzioni condivise dai firmatari in materia di:

  • Budget di sistema,
  • classificazione ospiti,
  • Riduzione delle fasce di intensità assistenziale,
  • assistenza medica e infermieristica,
  • Formazione professionale,
  • Tariffe


I firmatari sono tutte le sigle di rappresentanza dei soggetti gestori le RSA, che nel documento trovano una convergenza unitaria.

SCARICA IL DOCUMENTO