Dopo 16 anni la giunta del Veneto vara il piano socio sanitario

regione-venetoVarato dalla Giunta della Regione Veneto, dopo sedici anni dall'ultimo, il nuovo piano socio-sanitario, che sarà in vigore fino al 2016. Tra le novità, investimenti più mirati alle tecnologie invece che ai posti letto, con una tendenza ad aumentare quelli sul territorio per la cronicità e a diminuire quelli per acuti negli ospedali. Prevista poi la figura di un direttore generale unico per i servizi sociali e sanitari, nominato dal consiglio regionale, su proposta del Presidente della Giunta. A lui il compito di realizzare gli obiettivi socio sanitari di programmazione, indirizzo e co ntrollo e coordinare i soggetti coinvolti. Potrà durare in carica al massimo per cinque anni. Limiti di durata anche per l'incarico di direttore generale, fissato a tre anni e rinnovabile un'unica volta nella stessa azienda. Prevista anche la pubblicazione del bilancio perle strutture che ricevono fondi pubblici. Per entrare in vigore il piano dovrà essere varato anche dal consiglio, tra il 12 e il 14 giugno.