Esecuzioni eventi live. Precisazioni sull'accordo SIAE -SOUNDREEF-LEA

Con riferimento alla comunicazione LEA del 6 agosto 2019, e avente per oggetto "Live e concertini. dal 1° luglio doppia licenza SIAE e LEA", inviata a tutti gli esercenti e organizzatori, SIAE intende effettuare le dovute precisazioni, con una comunicazione a firma del Direttore Generale della SIAE, dott. Gaetano Blandini.

Ricordiamo che lo scorso 10 aprile 2019 SIAE, SOUNDREEF e LEA hanno raggiunto un accordo volto a promuovere uno sviluppo sostenibile del mercato dell’intermediazione dei diritti. Allo stato, in Italia il repertorio musicale, anche straniero, è intermediato dagli OGC SIAE e LEA, ciascuna legittimata a rilasciare licenze ciascuna sul proprio repertorio.SOUNDREEF, non potendo intermediare i diritti d’autore nel territorio italiano, ha sottoscritto, per distinte categorie di diritti, accordi di rappresentanza rispettivamente con SIAE e LEA.

La suddetta comunicazione rischia di generare un rilevante equivoco nell'operatività dell'organizzazione di eventi dal vivo. Invitiamo tutti gli associati alla lettura della comunicazione SIAE che alleghiamo, insieme, a titolo di approfondimento, all'accordo del 10 aprile u.s. SIAE-LEA-Soundreef.